Attrazioni

 

La riviera albanese si estende all’incirca tra Valona e Saranda, nel sud-ovest dell’Albania. Questa è una delle coste più belle di tutto il Mar Ionio e probabilmente una delle migliori d’Europa. La costa non è ancora molto edificata, soprattutto grazie al precedente regime comunista del paese che ha portato alla povertà e all’isolamento.

Questa caratteristica da sola può renderlo una destinazione di vacanza perfetta per coloro che amano sperimentare un po ‘di qualcosa di sconosciuto in questa parte d’Europa. Nonostante sia davvero rilassata, la Riviera albanese ha ancora molto da offrire a diversi tipi di vacanzieri. Ad esempio chi è interessato all’archeologia troverà la visita all’antica città di Butrinto davvero gratificante. Il sito merita ampiamente il suo status di sito archeologico più noto del paese, ma ci sono molti altri resti antichi interessanti.

Chi ama passare il tempo all’aria aperta dovrebbe essere contento in ogni parte della Riviera. Oltre alle ovvie attività legate all’acqua, le montagne della Riviera offrono anche fantastiche opportunità di escursioni a piedi o in bicicletta per chi ha più tempo a disposizione.

Valona è la città più grande della riviera albanese e si trova in una posizione strategica dove i mari Adriatico e Ionio si separano. Come ci si aspetterebbe, la città ha un aspetto mediterraneo, poiché le strade sono piene di palme e l’accesso alla spiaggia è praticamente dalla strada principale. La posizione geografica di Valona – quasi esattamente a metà tra la capitale Tirane e Saranda, e 3 ore di traghetto dal porto più vicino di Brindisi in Italia, la rende un punto di ingresso vantaggioso in Albania.

Sarande, d’altra parte, è probabilmente il punto di ingresso più attraente nel paese. Sarande è inconfondibilmente visibile sulla sua graziosa baia a ferro di cavallo non molto tempo dopo che l’aliscafo o il traghetto lascia l’isola greca di Corfù.

Il clima nella Riviera albanese è ottimo, con estati tipicamente calde e secche e inverni modesti e spesso piovosi. Alcuni luoghi in alcune parti hanno una media di circa 290 giorni di sole all’anno con temperature piacevolmente calde, che raramente e di solito solo durante i mesi estivi superano i 30 gradi C.

Valona e Saranda sono collegate da una strada principale recentemente ristrutturata e ben asfaltata. Il percorso in alcuni punti è tuttavia molto ripido e stretto (in particolare in tutto il passo Llagoraja) e questo rende l’intero viaggio di almeno 4 o 5 ore. La strada attraversa paesaggi meravigliosi, con montagne spettacolari che si innalzano dalla costa e il mare blu intenso che brilla alla luce del sole.

La costa qui è molto frastagliata, con insenature pietrose lungo la stretta fascia costiera e montagne scoscese che si innalzano quasi dritte per gran parte della sua lunghezza.

Il mare lungo la costa ha acque cristalline ed è ottimo per i nuotatori in quanto è abbastanza caldo per nuotare comodamente da maggio a ottobre. I non nuotatori dovrebbero notare che la terra degrada molto bruscamente nel mare, a differenza della dolce costa adriatica più a nord.

Le numerose spiagge della costa sono normalmente fatte di piccoli ciottoli, ma ce ne sono anche alcune sabbiose, principalmente a sud. Le spiagge di Dhermi, Himara e Ksamili sono le più conosciute della Riviera, ma ce ne sono anche molte altre, comunque sconosciute alla maggior parte dei turisti in quanto probabilmente meno accessibili.

Lascia un commento